Login / Registrati / Area Clienti

Stabilità di colonne presso-flesse

In questo articolo si vuole esporre un tema molto ricorrente nella progettazione di strutture in acciaio che ha subito negli anni una evoluzione concettuale nel metodo fino al limite della incomprensibilità del calcolo che si esegue attraverso la definizione di coefficienti dall’oscuro significato fisico che richiedono, a noi utenti della materia, un vero e proprio atto di fede: il tema della stabilità di colonne presso-flesse.

Il tema è affrontato attraverso un esempio pratico relativo ad una colonna semplice di sezione costante bi-simmetrica eseguito passo-passo in base a 3 metodi di calcolo proposti nel tempo a partire dalla norma europea ENV 1993-1-1 e successivamente dalla versione definitiva della stessa norma EN 1993-1-1 recepita dalla normativa nazionale NTC 2008 con poche ma sostanziali modifiche. Il documento di applicazione nazionale (DAN) della norma EN 1993-1-1, approvato dal Consiglio Superiore dei LL. PP. in data 27 luglio 2007, dovrebbe essere superato dai contenuti della norma nazionale NTC 2008 ma, come vedremo, non è così.

Stabilità di colonne presso-flesse